Stampa biglietti da visita online personalizzati

Biglietti da visita classici
Biglietti da visita classici
  AGGIUNGI AL CARRELLO
Biglietti da visita multistrato
Biglietti da visita accoppiati
  AGGIUNGI AL CARRELLO
biglietti da visita UV
Biglietti da visita uv
  AGGIUNGI AL CARRELLO

Il tuo file di stampa, come prepararlo:

Se ti serve scarica il template dal nostro sito internet, qui troverai tutte le informazioni per creare e stampare online il file per il tuo biglietto da visita.
Accedi alla tua area utente, conferma il tuo ordine ed allega il pdf di quanto creato.
Se riceveremo il file con risoluzione inferiore a 72 dpi i nostri operatori lo scarteranno e sarete subito avvisati.
Ricordatevi che la migliore risoluzione per la stampa digitale on line è compresa tra i 200 e i 350 dpi.
Se hai dubbi su come hai preparato il vostro file di stampa scegli la verifica professionale con operatore, sarai certo che il file sia stato configurato correttamente garantendoti una qualità di stampa ottima, in alternativa contatta il nostro servizio clienti al numero 039 9451514.

Il tuo ordine:

La prima giornata di lavorazione corrisponde con il giorno in cui è stato realizzato l'ordine soltanto se l'invio del file ed il pagamento tramite carta di credito vengono eseguiti entro le ore 9.30 del mattino.

Consegna:

La consegna del tuo prodotto è effettuata utilizzando primari corrieri con  servizio nazionale e avviene normalmente in 24 ore.
Le zone più remote e disagiate e le isole sono normalmente servite in 48/72 ore.

Stampa biglietti da visita online personalizzati con Flexprint: un mondo di possibilita'

Stai cercando dove stampare biglietti da visita on line personalizzati? Sei nel posto giusto, qui su Flexprint. Troverai qualità, rapidità, un servizio clienti imbattibile, con un referente personale che ti seguirà per tutti i tuoi ordini. Inoltre abbiamo una splendida notizia per te: biglietti da visita spediti gratis dove vorrai tu, sempre, ogni volta che li ordinerai.

E se qualcosa non andasse bene? Hai la garanzia “Soddisfatto o ristampato”. Cosa significa? Che se non sarai soddisfatto della qualità di stampa dei tuoi biglietti da visita, te li stamperemo di nuovo, senza che tu debba aggiungere nemmeno un centesimo.

Qui su Flexprint potrai creare i migliori biglietti da visita online (davvero!). Li preferisci classici? Oppure cerchi qualcosa di esclusivo e originale? Nessuna paura: possiamo farli proprio come li desideri. Scegli il formato dei biglietti da visita (noi ti proponiamo tre dimensioni, le più diffuse, ma possiamo farli davvero grandi quanto vuoi), la tipologia di carta, la grammatura, e decidi se vuoi gli angoli arrotondati. Se vuoi stupire, scegli il biglietto multistrato con l’anima colorata, un dettaglio davvero originale. Oppure puoi optare per i biglietti da visita doppi, piegati a metà: a noi vengono in mente un sacco di idee innovative da sviluppare in questo particolare formato, grande il doppio di quello standard. E a te?

 

> In ogni caso, se hai un’idea unica e originale per il tuo biglietto da visita personalizzato, contatta il nostro servizio clienti. Raccontacela, studieremo insieme come realizzarla.

 

Biglietti da visita: ancora fondamentali nonostante il digitale

Ci sembri molto determinato nella tua decisione di regalarti dei biglietti da visita nuovi di zecca, e questo ti fa onore. Pensa, c’è ancora qualcuno che sostiene: “La stampa è morta. Biglietti da visita? Nemmeno gratis, tanto sono inutili”. Be’, quel qualcuno probabilmente non è mai andato a una fiera, a una riunione o a una conferenza! È proprio in queste occasioni che i biglietti da visita diventano strumenti efficaci (che diciamo? fondamentali!) di branding e personal branding.

Perché, diciamocelo: nessuna app e tantomeno nessuno strumento digitale è più utile e soprattutto semplice di un caro, vecchio biglietto da visita classico, fatto di carta. I cellulari si scaricano, le brochure sono ingombranti e pesanti da trasportare, ma un biglietto da visita elegante, piacevole da vedere e da toccare, magari spiritoso o sorprendente, rimane la migliore scelta per lasciare un ricordo indelebile nel proprio interlocutore.

 

Creare biglietti da visita è un’arte: alcuni spunti

Il biglietto da visita è talmente importante da aver dato origine perfino a un modo di dire: “è il suo biglietto da visita” significa “la prima opera, il primo lavoro di un esordiente”, ma anche “la dimostrazione delle conoscenze di una persona che dà prova delle sue capacità”.

Quale stile scegliere, quindi, quando si tratta di creare biglietti da visita: classico o moderno? ecologico o lussuoso? Nessuna risposta è giusta in assoluto. Il biglietto da visita giusto per te è quello che riesce a comunicare con chiarezza chi sei, non solo attraverso le informazioni stampate, ma anche attraverso la scelta dei materiali, dei colori, del design, dei font.

Vuoi sapere cosa consigliamo sempre a tutti? “Prediligi la chiarezza e la semplicità”: che significa pochi font, poche informazioni essenziali, pochi colori abbinati con gusto, poche lavorazioni. È meglio un biglietto visita semplice con buon design, piuttosto che uno ricco di lavorazioni ma disordinato e disarmonico.

Analizziamo, uno per uno, tutti gli aspetti da tenere in considerazione quando devi creare un biglietto da visita chiaro ed efficace.

I materiali dei biglietti da visita: tipologie di carta

Il materiale dei biglietti da visita può sembrare una cosa insignificante. In fondo, chi presta attenzione alle tipologie di carta? E invece, pensaci… il biglietto da visita ti viene dato in mano dal tuo interlocutore. Il tatto è il secondo senso che viene “attivato”, dopo la vista.

Con le mani ti rendi conto della grammatura, della porosità, della superficie della carta. Ti rendi conto se è stata plastificata, se ci sono nobilitazioni particolari che evidenziano solamente alcune porzioni del biglietto da visita, capisci se gli angoli sono quadrati oppure arrotondati, e se ci sono incisioni o intagli particolari.

Una carta di qualità non serve solamente ad avere una stampa migliore, più definita, ma anche a comunicare chi si è, a livello profondo. Vuoi alcuni esempi? Una grammatura leggera esprime levità, naturalezza, semplicità. Al contrario, una grammatura più importante parla di lusso, solidità, consistenza. Una carta porosa dà l’idea di non finito, di rustico, di ecosostenibile. Mentre una carta liscia trasmette concetti come modernità, raffinatezza, pulizia.

Qui troverai cinque diverse tipologie di carta che puoi scegliere per i tuoi biglietti da visita:

  • Classic Matt, una classica carta patinata opaca di qualità
  • Classic Gloss, una classica carta patinata lucida di qualità
  • Fedrigoni Splendorgel, carta e cartoncino opalino dalla superficie vellutata, di pura cellulosa, certificati FSC
  • Fedrigoni Sirio Pearl Ice White, carta e cartoncino con superficie perlescente su entrambi i lati, di pura cellulosa, certificati FSC
  • carta speciale per biglietti spessorati, con anima colorata in diversi colori, come per esempio rosso, verde e blu: con questa carta riuscirai ad avere biglietti multistrato estremamente spessi ed eleganti.

 

> Sei un patito della carta? Tranquillo, anche noi. Per questo, se desideri stampare i tuoi biglietti da visita on line su una carta in particolare, di qualsiasi produttore, contatta il nostro servizio clienti e spiegaci cos’hai in mente: capiremo insieme come creare il biglietto da visita dei tuoi sogni.

Il formato dei biglietti da visita: standard o particolare

Il formato standard del biglietto da visita classico è rettangolare, impaginato orizzontalmente, di 8,5×5,5 centimetri, cioè le stesse identiche dimensioni delle carte di credito e di tutte le carte elettroniche. È un formato molto comodo, perché si adatta perfettamente a portafogli e porta biglietti da visita. Per questo motivo è il più usato nel settore B2B: le aziende che lavorano con altre aziende solitamente cercano la comodità e la praticità, evitando soluzioni troppo appariscenti e creative.

Il formato 9×5 centimetri è molto simile al precedente, soltanto leggermente più largo: ogni tanto basta solo una piccola variazione per emergere letteralmente dal mucchio. Immagina la tua pila di bigliettini da visita, raccolti in anni di lavoro, la maggior parte dei quali ha una dimensione standard: il cartoncino leggermente sporgente si farà notare subito. Questa dimensione va bene se hai un logo allungato, oppure se sviluppi la grafica del tuo biglietto da visita personalizzato in orizzontale.

Un altro formato particolare che viene usato soprattutto dai creativi è quello quadrato, di 5,5×5,5 centimetri. Piacevole da vedere, questa forma regolare apre la strada a nuove possibilità creative.

Una variante del formato standard che ti proponiamo è il biglietto da visita doppio: piegato, ha la classica misura 8,5x5,5 centimetri, ma ha quattro facce invece che due. Può essere impaginato orizzontalmente oppure verticalmente, per lasciarti la possibilità di sbizzarrirti con il design.

 

> Sei in cerca di qualche forma originale, di qualche particolare formato non standard per i tuoi biglietti da visita? Niente paura, noi di Flexprint possiamo realizzare ogni tuo progetto creativo. Puoi stampare i tuoi biglietti da visita online esattamente delle dimensioni che vuoi: mini, maxi, sagomati… Contatta il nostro servizio clienti e raccontaci la tua idea: studieremo insieme come realizzarla.

I colori dei biglietti da visita

Sui colori sono stati scritti trattati fin dall’antichità: sembra che perfino Aristotele ne abbia scritto uno, e noi ti consigliamo il libro Cromorama di Riccardo Falcinelli. Questo non è il momento per scriverne un altro, ma sui tuoi biglietti da visita ti suggeriamo di mantenere coerenza e pulizia visiva. Certo, se sei un art director o ti sei affidato a un grafico esperto, non mettiamo becco. Ma se stai cercando spunti per realizzare da solo il tuo biglietto da visita personalizzato, scegli gli stessi colori che hai usato nel tuo sito o nella tua pagina Facebook, per mantenere un’uniformità visiva tra tutti i tuoi canali. Così chi entrerà in contatto con te non rimarrà spiazzato, per esempio, da un bigliettino verde mare e un sito tutto sui caldi colori del rosso e dell’arancione, che non c’entrano nulla l’uno con l’altro.

La possibilità della stampa a colori su entrambi i lati del biglietto ti offre un maggiore spazio per sbizzarrirti. Ricorda di usare sempre colori compatibili: l’oggetto è uno, e chi osserva un lato poi si aspetta coerenza cromatica anche nell’altro.

Il design dei biglietti da visita

Quante diverse grafiche ci possono stare in un rettangolino di 9×5 centimetri (o 8,5×5,5 o 5,5×5,5 o come vuoi tu)? Davvero infinite. Non ci sono regole fisse su come realizzare il design di un biglietto da visita. Ecco perché le nostre sono solamente indicazioni generali, che un bravo grafico può decidere di sovvertire (perché lui SA).

Solitamente sul fronte ci sono il nome e il cognome del proprietario, con tutte le informazioni di contatto, e sul retro il nome della società oppure il suo job title. C’è chi aggiunge l’indirizzo fisico, ma noi ti consigliamo di metterlo solamente se è importante per la tua attività (in altre parole: non serve se lavori prevalentemente online, per esempio). C’è chi aggiunge la partita iva: utile ma non fondamentale.

Ti esortiamo ancora una volta, però: prediligi la chiarezza e la semplicità. Un biglietto confusionario, con un design difficile da leggere per colpa di sfondi troppo contrastati, troppe lavorazioni o con informazioni sparse senza logica, non sarà apprezzato. E tu avrai mancato il tuo obiettivo.

I font dei biglietti da visita

L’abbiamo già detto, “chiarezza”? Ecco, questa parolina magica è ancora più fondamentale quando si parla dei font, ovvero dei caratteri, usati nei biglietti da visita.

Oggi sono molto in voga i cosiddetti “font calligrafici”, che imitano la scrittura a mano. Sono molto suggestive e d’impatto, ma non bisogna esagerare, soprattutto se la superficie a disposizione è piccola. Meglio abbinarli sempre a un carattere senza grazie, più leggibile e immediato.

Per i tuoi biglietti da visita scegli uno o due font (e in questo caso che siano ben diversi tra loro), e scrivi tutte le informazioni sul tuo biglietto da visita usando solamente questi.

Vuoi approfondire il discorso dei font (storia, curiosità, tecniche, ispirazioni)? Ti consigliamo il blog di OniceDesign.

 

Come presentare i biglietti da visita: è tutta una questione di forma

In ambito business, i biglietti da visita sono spesso una delle prime cose che i tuoi interlocutori vedono di te: qui possono leggere il tuo nome se magari non l’hanno perfettamente compreso durante la presentazione a voce o se l’hanno scordato, qui possono leggere il tuo job title e quindi capire al volo di cosa ti occupi.

Il biglietto da visita è tua seconda possibilità di fare una buona impressione, dopo che ti sarai presentato con una stretta di mano. Una bella responsabilità, eh? Inoltre, molti professionisti conservano i biglietti da visita raccolti, per poi usarli quando sarà necessario, anche per molti anni.

Per questo motivo è importante non solo che il biglietto da visita sia ineccepibile, ma anche che tu sia perfetto nel presentarlo. Niente biglietti da visita stropicciati, piegati, macchiati o corretti a penna! Stai attento a porgere con cura e attenzione il tuo bigliettino, magari estraendolo da un elegante porta-biglietti in pelle o metallo.

Attenzione: la presentazione del biglietto da visita è ancora più importante se il tuo interlocutore è giapponese. Nella cultura nipponica, infatti, lo scambio dei biglietti da visita è quasi una cerimonia: si porge e si riceve con due mani, e va riposto con cura, senza giocherellarci.

 

Biglietti da visita: come e perché conservare quelli altrui

I biglietti da visita sono un ottimo modo per farsi conoscere, e per dare al proprio interlocutore tutte le informazioni di cui potrebbe aver bisogno per ricontattarti. Allo stesso modo, conservare i biglietti da visita che ricevi potrebbe essere davvero utile. Ecco perché:

  1. in un mondo in cui il network, la rete professionale, è il patrimonio più importante di un professionista, conservare i biglietti da visita è un modo per avere sempre sottomano i riferimenti di tutte le persone che hai conosciuto durante la tua vita lavorativa. Un consiglio: annota sul biglietto da visita la data e l’occasione in cui hai conosciuto la persona, così riuscirai a collocarla più facilmente tra i ricordi
  2. i biglietti da visita altrui possono servirti per capire come realizzare il tuo: puoi trarre ispirazione da quelli che ti colpiscono di più, vedere quali sono più creativi e belli, e cercare di elaborare quelle idee secondo la tua necessità comunicativa.

Puoi conservare i biglietti da visita che ricevi in una scatolina, in ordine alfabetico, proprio come una rubrica: non occuperanno molto spazio. Oppure, se preferisci liberartene, puoi fotografarli e conservarli in una cartella, solamente in formato digitale. Ovviamente dovrai aver cura di nominare accuratamente i file, in modo che siano facilmente ritrovabili.

Un altro consiglio che ti diamo: appena hai conosciuto una persona che potrebbe essere interessante per la tua attività professionale, collegati con lei su LinkedIn. Il biglietto da visita ti sarà utile per cercarla e verificare che sia esattamente la persona che stai cercando. Un bel modo per mantenere unita la tua vita professionale online e offline, non trovi?

 

> Stampa online i tuoi biglietti da visita con Flexprint: domani potresti averli già nelle tue mani, lustri lustri, nuovi nuovi, pronti a passare nelle mani dei tuoi futuri clienti e collaboratori.