Come fotografare i momenti più belli della festa di compleanno

Buon compleanno

Quale momento più indicato ci può essere se non l’occasione di una festa di compleanno per imparare come fotografare una festa di compleanno e mettere alla prova le tue doti di fotografo? Magari il compleanno di un tuo caro fratello, sorella, amico, amica, bimbo..... senza dubbio potrai dilettarti nella ripresa di immagini caratterizzate da tratti vitali, in movimento, peculiari per dinamicità, relazionalità fra i soggetti presenti e colore degli incarnati. Se poi la festa sarà particolarmente colorata anche la cromaticità dei tuoi scatti avrà una sua notevole valenza.

Se vuoi ottenere belle fotografie e ricordi dei momenti più belli dei compleanni delle persone più importanti della tua vita, questo blog ti potrà consigliare e suggerire tutti gli accorgimenti più opportuni da adottare in queste circostanze.

Se vuoi superare le semplici istantanee delle feste di compleanno per mostrare immagini di feste davvero fantastiche e dall'aspetto professionale, ecco alcuni suggerimenti da provare e le insidie da evitare.

1. ATTREZZATURA FOTOGRAFICA

Diciamo come prima cosa che la macchina fotografica da utilizzare potrebbe essere una semplice reflex con un obiettivo zoom che copra un range focale dai 28mm ai 105mm. Se possiedi degli obiettivi fissi sarà un vantaggio per te, perché potrai sfruttare l’ampia luminosità che essi offrono, dovrai solo avere l’accortezza di curare le composizioni degli scatti spostandoti fisicamente. L’obiettivo zoom consente invece di raggiungere più agevolmente alcuni dettagli  come un primo piano o un particolare (senza spostarsi fisicamente come nel caso delle ottiche fisse); unica contropartita è che gli zoom, a meno che non siano professionali, non permettono grande luminosità.

Supponendo poi che la festa sia di sera o al chiuso è consigliabile impostare la fotocamera in modalità manuale per assumere il controllo dell'esposizione.

In condizioni di scarsa illuminazione, in pratica hai due opzioni: allarga il diaframma per catturare la maggior quantità di luce o usa un flash.

2. UTILIZZO DEL FLASH FOTOGRAFICO

Un “errore” che spesso si nota durante le foto ad una festa è l’utilizzo del flash. È vero che il flash aiuta nelle situazioni di scarsa illuminazione, ma è anche vero che, quando si utilizza il flash della macchina fotografica, le foto si appiattiscono i volti stessi delle persone presenti risultano piatti e con ombre davvero brutte da vedere. Cerca quindi di scattare senza flash, sfruttando la luce naturale e compensando la mancanza di essa aprendo il diaframma e aumentando gli ISO. 

Ovviamente l’utilizzo del flash è anche in stretta relazione alla tipologia di fotografia che si intende eseguire in quel momento; in caso di fotografie con singole persone, primi piani e campi ristretti un'ampia apertura è un'ottima scelta, tuttavia al contrario in caso di scatti di gruppo o con ampi campi di spazio da coprire una grande apertura porta ad una limitata profondità di campo che risulterà deleterea per la foto stessa. Se sei quindi più interessato alle foto di gruppo, hai bisogno di una profondità di campo migliore. Per compensare alla eventuale mancanza di luce, dovrai quindi avvalerti necessariamente di un flash. Non è un segreto che la fotografia flash pop-up (o flash incorporato) sia piuttosto terribile ed è in grado di rovinare una foto; usa un flash esterno se ne hai uno; noi te ne raccomandiamo l’acquisto. Con un flash esterno le cose cambiano; potrai utilizzarlo separato dalla fotocamera per immagini contrastate con effetti di luce unici. Il bello di un flash esterno è quello di far rimbalzare la luce dal soffitto per produrre una luce più naturale o utilizzare un diffusore come una piccola scatola luminosa per far rimbalzare la luce all'interno o all'esterno. Ciò mantiene una buona quantità di ombra sul viso e fa sembrare che nessun flash sia stato utilizzato. In pratica produrrai foto meglio illuminate senza rendere l'illuminazione troppo vistosa visto che al contrario il flash diretto della fotocamera produce un effetto carbone. Una luce poco lusinghiera cade sui volti delle persone nelle immagini e lo sfondo è molto probabilmente scuro, anche se la stanza è luminosa.

3. BILANCIAMENTO DEL BIANCO

Quando ti appresti a fotografare una festa, il bilanciamento del bianco è un fattore che non va sottovalutato, in particolare modo se stai per fotografare all’interno di una casa o di un locale. Infatti, le foto scattate negli interni spesso risultano con forti dominanti, specie su volti dei soggetti. Dedica più tempo per la regolazione del bilanciamento del bianco della tua macchina fotografica così da non dover passare ore in post produzione per cercare di eliminare quelle dominanti fastidiose. A volte, la modalità automatica fa un ottimo lavoro, ma quando sono presenti più fonti di luce inizia ad andare in crisi. Fai delle prove con i metodi automatici che hai a disposizione (tungsteno, fluorescente, nuvoloso ecc), oppure, intervieni manualmente inserendo i parametri più adatti alla situazione.

Regolando il bilanciamento del bianco della fotocamera, è possibile modificare la luce o la temperatura colore necessaria per riprodurre i valori cromatici nel modo più accurato e fedele possibile.

4. COMPOSIZIONE E CURA DELLO SFONDO

La composizione solitamente quando fotografi una festa non è poi così fondamentale. Uscire dagli schemi e dedicare più attenzione al momento ti aiuterà ad effettuare scatti più densi di emozioni e originalità. Cerca di fare attenzione allo sfondo; cerca di sfocarlo delicatamente aprendo il diaframma, così che non distragga troppo dal soggetto e controlla sempre che non ci siano elementi fastidiosi. Non tagliare volti, braccia e teste degli invitati, non c’è cosa più brutta che vedere arti mozzati a metà. A meno che non stai facendo qualche lavoro particolare, ricordati di scattare ad altezza occhi eviterai così di schiacciare o allungare il soggetto.

5. COGLI I MOMENTI E LE SITUAZIONI

Fotografare una festa non significa scattare immagini solo alle persone messe in posa. Se non vuoi ritrovarti con delle semplici foto a dei volti frontali e in posa classica (molto spesso rigida e impostata), pensa a fotografare i momenti e le situazioni simpatiche o gioiose che si presentano. Cogli sorrisi spensierati e spontanei, le interazioni che possono scaturire tra gli invitati, i momenti di affetto, situazioni simpatiche che ricorderanno per sempre quegli attimi.

Riuscirai così ad immortalare i momenti salienti, più emozionanti e da ricordare di un compleanno.

Dovrai essere pronto a cogliere l’attimo. Ciò vuol dire avere l’attrezzatura giusta in mano, aver prescelto le impostazioni corrette e aver trovato la posizione giusta da cui apprestarsi allo scatto.

un-anno

6. NON PERDERE IL MOMENTO DELLA TORTA

Il momento essenziale di una festa di compleanno è solitamente l’arrivo ed il taglio della torta con tutte le appendici che ne derivano: soffio delle candeline, canzone per il festeggiato ecc...

Non importa che altro sta succedendo alla festa, tutti prestano attenzione a questo momento, quindi non perdetelo! Se possibile, informati in anticipo dove verrà presentata la torta in modo da scegliere da quale angolo sarà più opportuno riprendere la scena e in che modo predisporre le impostazioni della tua macchina fotografica. Solitamente è meglio essere di fronte al soggetto, con la torta tra te e il festeggiato, in modo da poter catturare il volto della persona e l’esposizione del dolce.

candele-illimitate

7. TECNICA

Non esistono delle regole fisse per le impostazioni da seguire in fase di scatto. I party possono svolgersi in luoghi differenti, all’aperto o al chiuso, di giorno o di notte, per questo possiamo solo dirti che poter gestire tempi e diaframmi manualmente è la soluzione in generale più consona a tutte le situazioni. Regolare questi parametri manualmente ti consentirà di avere il totale controllo della fotocamera, evitando foto mosse e regolando la profondità di campo e quindi lo sfondo.

Prima dell’inizio della Festa è buona norma scattare qualche foto di prova; ti aiuterà a capire di cosa hai bisogno per ottenere una buona esposizione e come risponde la tua fotocamera rispetto alla luce e all’ambiente di quella particolare situazione.

In generale possiamo affermare che se si desidera mantenere pressochè tutto nitido una velocità dell'otturatore ragionevole si aggira attorno a 1/125 di secondo fino a 1/250 in caso di soggetti in maggior movimento; ricorda però che se sei in casa o in un ambiente con poca illuminazione dovrai alzare gli ISO a 400 o superiori rendendo il sensore più sensibile alla poca luce disponibile in modo da avere tempi di posa sufficientemente rapidi. Anche l’apertura del diaframma influirà sulla resa fotografica e la profondità di campo dello scatto eseguito. Molto aperto, per esempio f/1,4 oppure f/2,0,

è ideale per dare risalto a un soggetto mettendolo in primo piano rispetto allo sfondo, come in un classico ritratto; più chiuso, per esempio f/8,0 oppure f/11, è da preferire quando vuoi ampliare la zona a fuoco come nella foto di insieme con soggetti e tutto l’ambiente del party circostante.

Assicurarti di tenere ferma la fotocamera al momento dello scatto e attiva, se possibile, la riduzione dell'oscillazione.

8. DETTAGLI E PARTICOLARI

Molti degli scatti di dettagli possono essere presi prima che arrivino gli ospiti, in particolare l'arredamento e il tavolo del cibo.

I dettagli raccontano la storia dell'evento.

9. RITRATTI DEI PRESENTI

Una volta terminata la parte cerimoniale della festa, gira intorno al tavolo e fra tutti i presenti e fai un rapido ritratto di ciascuno degli ospiti. Puoi effettuare scatti in primissimo piano o meno. Scattare con una lunghezza focale "normale" produrrà ritratti lusinghieri pur includendo gli altri e l'atmosfera della festa in sottofondo.

Fotografare una festa, anche se può risultare noioso e scocciante è un buon esercizio per imparare a gestire situazioni dove la luce e i soggetti cambiano costantemente.

CONCLUSIONI

  1. Camera reflex con obiettivi fissi oppure con zoom semiprofessionale
  2. Se riesci a scattare senza il flash mentre usi un'apertura ampia è davvero l’ideale; l'illuminazione apparirà molto più naturale. In caso contrario, utilizza un flash possibilmente esterno alla macchina.
  3. Bilancia il bianco attraverso le varie opzioni della macchina fotografica o in maniera manuale in modo da trovare la soluzione più opportuna sopratutto in caso di più fonti di luce.
  4. Cura lo sfondo cercando di metterlo in secondo piano rispetto al soggetto principale ricorrendo magari ad una leggera sfocatura. 
  5. Cogli l’attimo per fotografie originali ed emozionanti.
  6. La torta è il momento clou di ogni party di Compleanno che si rispetti.
  7. Prima dell’inizio della Festa esegui degli scatti di prova che ti aiuteranno a trovare i setteggi manuali migliori per la tua macchina fotografica in quella specifica situazione di luce e ambiente in cui ti troverai ad operare.
  8. Scatti di piccoli dettagli faranno da corollario e integreranno la ”Storia della Festa di Compleanno”.
  9. Un buon ricordo che anche tutti gli ospiti avranno di questa Festa lo potrai realizzare proprio tu con il tuo scatto personalizzato a tutti i presenti.

Quindi auguri di buon compleanno e buon lavoro!

Se hai trovato interessante questo articolo ricordarti che ogni volta che parleremo di fotografia approfondiremo più aspetti e più situazioni che riguardano questa meravigliosa arte di ritrarre. Quindi segui i nostri consigli sul blog di www.flexprint.it

e ricorda che siamo sempre pronti a migliorare la resa dei tuoi scatti fotografici attraverso la nostra professionalità in post-produzione e la stampa con tecnologie e supporti adatti ad esaltare le caratteristiche peculiari delle tue fotografie.

Alla prossima...