Piantana porta dispenser per gel disinfettante: tutto quello che devi sapere

Piantana per Gel

In questo periodo di emergenza sanitaria, è diventato sempre più essenziale avere i giusti strumenti per garantire la sicurezza dei propri collaboratori, e anche dei propri clienti. Questo fatto è particolarmente vero nel caso di aziende o uffici in cui c’è un grande numero di persone presenti, ma anche per locali di ristorazione che accolgono persone diverse ogni giorno.

Ecco che la piantana porta dispenser per gel disinfettante sta diventando uno strumento fondamentale per imprenditori e proprietari di piccoli business. Ma come fare per utilizzarla, e come sceglierla?

Cos'è una piantana porta dispenser

La piantata dispenser igienizzante è una colonnina autoportante dotata di uno spazio per inserire un dispenser di gel disinfettante.

PiantanaPuò avere diverse dimensioni e design, ma la struttura di base è simile per tutti: è alta e verticale, e di solito arriva più o meno ad altezza fianchi o petto di una persona di altezza media.
La si può porre all’entrata del proprio locale o degli uffici aziendali. Molti scelgono di acquistare una piantana per dispenser elettronico di gel, perché non è nemmeno necessario toccarla per far scendere il gel disinfettante.

Alcune piantane sono già dotate di un dispenser interno, che deve essere riempito manualmente; altre, invece, hanno solo uno spazio che permette di inserire un dispenser separato. A seconda delle proprie esigenze e del proprio budget, si può scegliere l’uno o l’altro modello.

A cosa serve, perché è obbligatoria

L’emergenza COVID-19 ha reso sempre più importante avere degli strumenti nella propria azienda che possano prevenire i contagi. Uno dei modi più facili per prevenire che la malattia si diffonda è igienizzare i locali e sé stessi il più possibile.
Ecco perché è diventato obbligatorio essere dotati di gel igienizzante: permette una sanificazione veloce e pratica delle mani, che sono uno dei principali veicoli delle malattie se non vengono pulite adeguatamente.

Meglio dispenser da muro o piantana?

Abbiamo già accennato che esistono diversi tipi di piantana, ma la verità è che i dispenser di gel igienizzante possono anche essere da muro, e non solo verticali.

La scelta tra i due è di solito a discrezione del proprietario che li acquista, ma ci sono alcuni consigli che si possono seguire.
La piantana gel igienizzante è consigliabile in spazi grandi, e meglio se posta all’entrata e in zone critiche, come per esempio in ristoranti, pizzerie, bar ma anche negozi di abbigliamento e di accessori.
Il dispenser da muro, invece, viene di solito scelto per spazi piccoli, in cui la piantana rischia di rubare spazio prezioso. Alcuni esempi sono i bagni dei locali, oppure negozi dallo spazio molto ridotto.

Quale gel mettere? Amuchina?

Ci sono in commercio molti gel igienizzanti tra cui scegliere; l’importante è che siano tutti a base alcolica (con una concentrazione dal 65% al 90%), con la capacità di eliminare quasi tutti gli agenti patogeni presenti sulle mani.

Una delle marche più conosciute nel settore è Amuchina, che da sempre produce gel igienizzanti in vari formati. Se però sei alla ricerca di un’alternativa, puoi sempre consultare altre marche che abbiano le caratteristiche sopracitate.

Chi deve avere la piantana porta gel

Avere una piantana dispenser per gel igienizzante non è una scelta, ma bensì un obbligo di legge. Tutti gli spazi lavorativi, nonché le fabbriche, gli uffici, e tutti i luoghi pubblici e le attività commerciali di ogni tipo dovranno dotarsi obbligatoriamente di gel disinfettante.

Non solo: tutti gli spazi lavorativi, i negozi e i luoghi pubblici più ampi dovranno dotarsi di più stazioni con gel igienizzante, non solamente una.
Fortunatamente, il Decreto Cura Italia ha messo in essere delle agevolazioni per le aziende che devono igienizzare i loro ambienti, con un credito d’imposta del 50% fino a 20.000 euro: nelle spese ci sono anche incluse le piantane e il gel igienizzante.

Dove posizionare la piantana porta gel

La posizione della piantana di gel igienizzante deve essere strategica. Deve cioè essere messa in un luogo che permette a tutti di sanificare le proprie mani prima di entrare nell’ambiente.
Per questo motivo, la prima piantana deve essere per forza messa all’ingresso dell’ambiente. Nel caso di negozi e locali si intende l’entrata vera e propria dello spazio commerciale.
Nel caso, invece, di uffici, all’entrata di ogni ufficio.

Come abbiamo già accennato, spesso una piantana sola non basta. Se la metratura dello spazio è molto grande, bisogna inserire più piantane o dispenser di gel. Di solito vengono poste in zone molto critiche, come all’entrata o all’uscita dei bagni (se non proprio all’interno), oppure in punti dove c’è un’alta concentrazione di persone.

Modelli di piantana per il proprio esercizio

In commercio si possono trovare davvero tanti tipi di piantana, e sta alle proprie esigenze scegliere quello migliore.
Flexprint mette a disposizione una piantana porta dispenser per gel disinfettante fatta in PVC e Polipropilene di alta qualità, con spazio dove inserire un volantino con le istruzioni per l’uso. È dotata di un’ampia base che la rende stabile, e un’altezza di 85 cm per essere utilizzabile da tutti. Il ripiano con lo spazio per il flacone è adattabile a diversi tipi di gel igienizzante.

Dosatore manuale

Il dosatore manuale di gel può essere utilizzato premendo la testa del flacone a mano. È una delle soluzioni più semplici, perché basta acquistare un flacone di gel e riporlo nella piantana. Il lato negativo di questa soluzione è il fatto che le persone possono toccare ripetutamente il flacone con le mani sporche.

Dosatore automatico

Il dosatore automatico è dotato di una cellula che individua la presenza di una mano ed eroga una piccola quantità di gel igienizzante. È una soluzione molto igienica, perché non è necessario toccare nessuna parte del dispenser, ma di solito un po’ più costosa.

Dosatore a piede

Il dosatore a piede eroga il gel igienizzante tramite un pedale da schiacciare con il piede, sulla base della piantana. È pratico ed igienico, ma è importante che sia di qualità per evitare danni da uso frequente sul pedale.